26 July 2017

I promessi sposi. Riduzioni teatrali

«Il mio voto al libro è dieci perché aiuta molto a chi non sa esprimersi meglio e secondo me, diffonde anche un po’ di coraggio alle persone timide e le aiuta a farsi avanti. Il mio personaggio preferito è l’Innominato perché da malvagio è diventato subito buono grazie al pianto di Lucia. Consiglierei il libro a chiunque fosse un appassionato del teatro, poiché è molto teatrale ed appassionante, non è molto complicato da leggere per chi non è un amante della lettura. La frase che ho preferito è: “Un infinito esiste fuor del mondo mortale; un infinito entro di noi si chiude: anima è Dio!”».
Lorenzo Ingarozza
II B, Margherita

sito web estra