26 September 2017

Harry Potter e il principe mezzosangue

«La trama del libro è intricatissima, tante sono le cose che accadono: dalla sostituzione dei membri del Ministero della magia; al patto tra Narcissa Malfoy e Piton per proteggere Draco, incaricato da lord Voldemort di uccidere Silente; a Harry in missione insieme a Silente per convincere il professore Lumacorno a tornare a Hogwarts; alle lezioni di pozione dove Harry prepara il “distillato della morte vivente” grazie ai suggerimenti annotati sul libro del principe mezzosangue che Harry aveva preso in prestito. Durante l’anno scolastico Harry segue lezioni private con Silente che gli mostra, tramite il pensatoio, ricordi riguardanti il passato di Voldemort e gli insegna i sette Horcrux creati da Voldemort per garantirsi l’immortalità. Due di questi sono già stati trovati e distrutti ma devono essere trovati gli altri. In questo libro Harry si innamora di Ginny. Malfoy fa entrare i mangia morte nella scuola e Piton, che uccide Silente, rivela ad Harry di essere lui il principe mezzosangue: sua madre, di cognome Prince, era sposata con un gabbano da qui il soprannome. Harry, Ron ed Hermione decidono che l’anno successivo si dedicheranno solo alla ricerca degli Horcrux e non andranno ad Hogwarts. Ho adorato questo libro perché è pieno di colpi di scena e mai niente è come te lo aspetti. Mi sono tanto appassionato che appena ho finito il libro ho chiesto a mio padre di vedere il film, stupendo anch’esso, anche se leggere e poter immaginare con la propria fantasia tutte le scene è molto più avvincente».

Simone Guscimà
5° C, I. C. Giovanni XXIII (Plesso M. Montessori)

sito web estra