28 July 2017

La volpe alla mangiatoia

«Il mio voto al libro è nove perché alcune volte è confusionario, ma allo stesso tempo originale. Parla di una volpe che va alla stalla dov’è nato Gesù, ma non viene accettata dagli animali poiché hanno paura che possa fare del male a Gesù. Il mio personaggio preferito è la volpe perché ha donato tutto ciò che aveva, ovvero la sua astuzia. Consiglierei il libro a tutte le persone che credono che la volpe sia un animale pericoloso e cattivo. La frase che ho preferito è: “ciò che ho in serbo per lui è soltanto mio”. Questa frase mi ha colpito particolarmente perché la volpe con questa frase dimostra la sua gentilezza».

Enrico Pedace
I G, Anna Frank

sito web estra